.
Annunci online

tool
La notte delle primarie su RED
L'Unità, Red Tv e Radio Città Futura seguiranno i risultati delle primarie del Partito democratico con una diretta no-stop a partire dalle 18.30 di domenica, in onda su Red (canale 890 di Sky e sul sito www.redtv.it) e in diretta streaming dal sito dell'Unità (www.unita.it).

Dalle ore 20, Lucia Annunziata, Claudio Caprara, Stefano Balassone e tanti altri si alterneranno alla conduzione della diretta dai locali del Caffè Letterario di Roma, in via Ostiense 95. Ospiti, protagonisti e commentatori, ma anche musica e spettacolo, in una maratona aperta al pubblico che proseguirà fino all'annuncio del nuovo segretario del Partito democratico.

Vi aspettiamo al Caffè Letterario (Via Ostiense, 95) dalle 20 in poi.

Qui trovate la pagina dell'evento su Facebook.

PD: BINDI SI FA PRESTARE DUE EURO PER CONTRIBUTO
E' arrivata al seggio elettorale per le primarie del Pd dimenticandosi il portafogli, cosi' la candidata alla guida del Partito democratico, cosi' Rosy Bindi per dare il suo contributo si e' fatta prestare due euro da un collaboratore. Rosy Bindi si e' presentata al seggio elettorale allestito in un teatro del suo paese natale, Sinalunga, intorno alle 16.
 

Quando e' arrivato il momento di dare il contributo, si e' accorda di non avere con se' dei soldi. '' Con questo contributo - ha detto Rosy Biondi sorridendo - ho avuto problemi fin dall'inizio''.


Dopo aver chiesto un prestito ad un collaboratore, che le ha dato una moneta da due euro, ai giornalisti che le hanno chiesto se non fosse un po' poco, Rosy Bindi ha risposto con una battuta: ''Beh, in questa campagna elettorale il mio contributo al Pd l'ho dato''.

(ANSA).
ROMA: CONSIGLIERE AN VOTA VELTRONI, COSI' SI DIMETTE
''Ho vinto la mia istintiva ripugnanza e ho votato per Walter Veltroni nella speranza che, eletto Segretario del Partito Democratico, si dimetta da Sindaco di Roma''.

Cosi' il consigliere comunale di An a Roma, Luca Malcotti, spiega perche' ha votato per le primarie del Pd Malcotti informa d'aver ''partecipato al voto nel suo seggio a Marino (provincia di Roma) come attesta la ricevuta n. 224, esprimendo la sua preferenza per una lista che sostiene Veltroni''.

E aggiunge: ''e stata dura, ma l'ho fatto per il bene della citta'. Sicuramente e' pesato sia il voto, sia l' euro, ma se Veltroni si dimettera' da Sindaco saranno soldi spesi bene''.
PER GLI ITALIANI A BRUXELLES VOTO AL PROFUMO DI PECORINO
 Anche in Belgio si vota oggi per le primarie del Partito democratico.

I seggi allestiti sono 19 per i circa 300mila italiani residenti nel paese del nord Europa, in gran parte figli di famiglie emigranti.

A Bruxelles i seggi sono 9 per i 30mila italiani che risiedono nella capitale e che in buona parte lavorano per le istituzioni europee o per le rappresentanze di aziende italiane.

Nella capitale, in una splendida giornata di sole, circa 500 persone hanno votato fino alle ore 15, ma essendo possibile anche il voto elettronico a cui molti si sono iscritti ancora un dato complessivo non è possibile stimarlo.

I seggi sono organizzati un po' ovunque, in spazi presi in affitto in bar ed anche sui tavolini esterni di qualche caffè dove la segretezza del voto è protetta da alcuni scatoloni che nascondono la scelta dell'elettore, scatoloni che forse per una 'memoria italiana' riportano la scritta di ciò che contenevano: pecorino romano cheese.

Chi vota in questo seggio in Rue Du Page 2 può quindi prendersi un buon caffè e dopo votando sentire un po' di profumo d'Italia.
ROMA: AL TEATRO AMBRA JOVINELLI IN FILA ANCHE IMMIGRATI
Anche tanti immigrati si sono messi in fila per votare presso l'Ambra Jovinelli, lo storico teatro nel cuore dell'Esquilino, il rione piu' multietnico della capitale.

A votare per le primarie del Pd, hanno raccontato gli addetti ai seggi, tra gli immigrati, regolarmente muniti di permesso di soggiorno, sono stati soprattutto i somali.
 
Intorno alle 13, nelle due sezioni elettorali allestite nell'atrio del teatro, avevano votato circa 600 persone, una media di cento ogni ora. Non solo immigrati, ma anche tanti romani.
MIGLIAVACCA: VEROSIMILE SI SIA GIA' SUPERATO MILIONE VOTANTI
Lo ha detto il coordinatore del Comitato per il Pd, Maurizio Migliavacca, su Nessuno Tv sottolineando che i dati reali parziali sul territorio rilevati tra le 11.30 e le 12.00 "fanno segnalare una ulteriore sensibile crescita" rispetto ai 600.000 votanti rilevati dalle proiezioni delle 11.00.

"Le notizie dai seggi parlano di un afflusso costante - ha aggiunto Migliavacca - anche se nel primo pomeriggio si segnala un fisiologico calo. La partecipazione finora è stata straordinaria e tutto fa pensare che il risultato sarà al di là delle più rosee aspettative". Anche il contributo dato dai votanti, la cui entità minima era pari ad un euro, sta risultando "significativamente superiore alle attese".
Chiti a Nessuno.tv: "Oggi nasce un partito che riforma la politica, un punto di partenza realizzato"
L'avere già raggiunto il milione di votanti alla primarie del Pd vuol dire avere "già centrato un obiettivo importante" e, visto che ancora fino alle 20.00 i seggi resteranno aperti, tutto ciò che accadrà non potrà che "rafforzarlo".

Lo ha detto il ministro delle Riforme, Vannino Chiti, in una intervista telefonica su Nessuno Tv, precisando che "ancora davanti ai seggi ci sono lunghe code: è significativo - ha detto - che questa esperienza di partecipazione si sia fin qui realizzata. E questo è un punto di partenza".

Secondo Chiti l'elezione di Veltroni farà bene al Governo Prodi perchè "da domani per tutti quelli che sono nel centrosinistra lavorare sarà più facile. Il Pd smuoverà molte cose - ha aggiunto - aiuterà a riformare tutto il sistema politico italiano".

E, quanto alla vitalità dell'esecutivo, Chiti lancia un messaggio al capo dell'opposizione Silvio Berlusconi: "Non andremo a votare come spera Berlusconi nel 2008 - garantisce Chiti - ma solo quando la legislatura avrà compiuto il suo percorso".
Nando Pagnoncelli: "Si potrebbe arrivare ai due milioni di votanti"
E' questa la previsione di Nando Pagnoncelli (Ipsos) durante una intervista telefonica con Claudio Caprara durante la diretta dal Caffè Letterario.
SS:APOSTOLI: SVENTOLA SUL PALAZZO LA BANDIERA DI AN DELLA MARCHESA 'NERA'
Dal palazzo che ospita la sede dell'Ulivo, invece, torna a sventolare come in ogni grande occasione del centrosinistra, la bandiera di Alleanza Nazionale.

La finestra dell'ultimo piano, sopra quelle degli ulivisti, ospita tra le persiane chiuse una grande bandiera bianca-azzurra di Alleanza Nazionale, con tanto di fiamma tricolore e la scritta 'MSI'.

''Ma chi ce l'ha messa quella li' ?'' - chiedono alcuni curiosi che sostano in piazza per seguire lo svolgimento delle primarie -. ''La proprietaria del palazzo - rispondono i volontari del Pd - e' una marchesa. Ma ormai siamo abituati, lei la espone sempre in tutte le nostre grandi occasioni. Lo fa apposta...''.

LONDRA, POCA AFFLUENZA MA ENTUSIASMO GIOVANI
Pochi mezzi e tanta buona volonta': il seggio per le primarie del Partito Democratico a Londra e' un tavolino nel cortile della prestigiosa London School of Economics, ricoperto alla bell'e meglio con una bandiera dell'Ulivo e una dei Ds; la cabina e' ricavata dal davanzale di una finestra, patriotticamente coperta, ''per assicurare la segretezza del voto'', da una bandiera italiana.

Ma Philippe Bracke, responsabile a Londra dell'organizzazione ''iMille'' promossa da Ivan Scalfarotto e tra gli organizzatori dell'unico seggio della Gran Bretagna, e' soddisfatto del risultato: ''Abbiamo fatto tutto all'ultimo minuto. Ma siamo contenti di aver potuto offrire agli italiani a Londra la possibilita' di partecipare''.

Alle 13:00 locali, i votanti erano stati una quarantina: un'affluenza ridotta, a fronte di una comunita' italiana che a Londra conta decine di migliaia di membri, merito della possibilita' di votare su internet. Ma non tutti si sono registrati in tempo.

Come tre ragazzi studenti Erasmus all'universita' di Reading: hanno fatto quasi un'ora di viaggio in treno fino a Londra per poter partecipare alle primarie. ''Nasce un nuovo partito che punta sui giovani, e volevamo assolutamente esserci'', spiega Davide, uno di loro. Dei cinque candidati alle primarie, solo due hanno presentato liste per il collegio Europa 1, di cui fa parte anche Londra: Enrico Letta e Walter Veltroni, quest'ultimo presente sia con la lista 'istituzionale' che con quella dedicata ai giovani e alla societa' civile. E' a quest'ultima che molti dei giovani volontari guardano con piu' speranza: ''Per chi - spiega Bracke - ha lasciato l'Italia per lavoro o per studio, temi come la meritocrazia e la 'fuga dei cervelli' sono quelli piu' sentiti. Speriamo abbiano spazio anche nel nuovo partito''.
21 giugno 2012
mxg in Laura Boldrini commenta la candidatura di Liberi Nantes al David di Donatello ha scritto:
" Warcraft are now hitting the latest level cap Discount Coach Handbags . in variations for ..."
25 febbraio 2012
qwe in Laura Boldrini commenta la candidatura di Liberi Nantes al David di Donatello ha scritto:
"fffffffffffff"
21 ottobre 2011
batshoes in Laura Boldrini commenta la candidatura di Liberi Nantes al David di Donatello ha scritto:
"As same as the original designer shoes, Batshoes [url=http://www.batshoes.com]c... ..."
17 ottobre 2011
12312 in Laura Boldrini commenta la candidatura di Liberi Nantes al David di Donatello ha scritto:
" Nick Collins Authentic Jersey Green , Philip Rivers authentic jersey white , Maurice ..."
15 settembre 2011
willdress in Laura Boldrini commenta la candidatura di Liberi Nantes al David di Donatello ha scritto:
"This quarter, the wedding dress with their own meaning, a-line wedding-dresses as synonymous with ..."