Blog: http://RED.ilcannocchiale.it

Serracchiani a REDazione: governo si serve degli sbarchi per fare propaganda elettorale, Di Pietro incoerente

La linea deve essere quella che dà il segretario e in questo, a seguirla, dobbiamo essere monolitici. Disciplina e spirito di servizio: bisogna riappropriarsi di termini come questi. Sarebbe opportuno cercare in luoghi diversi dalla interviste sui giornali lo spazio per il confronto con chi non è d’accordo con la linea della segreteria. Queste le parole di Debora Serracchiani, ospite oggi di Simone Collini a REDazione.
I respingimenti - continua Serracchiani commentando la politica del governo Berlusconi in tema di immigrazione - così come sono stati fatti sono una schifezza. In passato abbiamo respinto già degli immigrati, siamo stati in grado di farlo, anche perché non siamo a favore dell’immigrazione irregolare. La verità è che ora siamo in campagna elettorale e il governo si serve di questa cosa. 
Penso solo a far bene la campagna elettorale - ha detto Debora Serracchiani in merito alla candidatura -,  ho ricevuto inviti da moltissimi circoli e il mio impegno sarà quello di muovermi il più possibile per andare in giro a dire che il Pd c’è ed è fatto anche da gente come me, pronta a mettere qualcosa di suo perché la politica prende, ma dà anche molto.
Ho trovato assurda - continua Debora Serracchiani - la scelta di Di Pietro di raccogliere le firme per il referendum e poi dare indicazioni per il "no". Molto incoerente anche la scelta di candidarsi come Berlusconi alle Europee sapendo che poi non metterà piede a Strasburgo. La decisione del Pd di votare "si" è stata accolta dalla stragrande maggioranza del Partito democratico. Io personalmente voterò "si" molto convintamente. Se il "si" passerà ci metteremo al tavolo e vedrete che uscirà una buona legge, sicuramente migliore di quella attuale.

Per vedere l'intervista, clicca qui.

Pubblicato il 20/5/2009 alle 11.15 nella rubrica Notizie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web