Blog: http://RED.ilcannocchiale.it

Letta a REDazione Estate: sotto il 26% non c'è nulla, Bersani è l'ultima occasione

"C’è bisogno di un’altra strada, che coincide con l’ultima occasione. Siamo al 26%, sotto non c’è nulla. Ecco perché ho scelto Bersani”. Enrico Letta, ospite fino a pochi minuti fa di Claudio Caprara a REDazione Estate, spiega così la scelta di appoggiare il candidato alla segreteria Pd Pierluigi Bersani.

“Tra me e Dario - continua Letta parlando di Franceschini - c’è profonda amicizia e profonda stima. Nella vicenda della sua segreteria sono stato fra quelli che lo ha appoggiato di più, ma ora la politica ci impone un cambio di rotta per dare una chance al Pd. La sinistra di Dario è molto esigenziale e si è espressa molto anche in questa campagne per le europee. Sul conflitto di interessi – spiega Letta– credo sarebbe più utile fare la riforma del sistema radio televisivo che non è ancora arrivata perché abbiamo dovuto salvare il partito Rai. Abbiamo fatto come Tafazzi”.

Per quanto riguarda, invece, la proposta della Lega al ministro Gelmini, Letta commenta: "La Lega di solito in estate ha sempre dei picchi di fantasia, quest’anno tocca agli insegnanti. Secondo me gli insegnanti devono saper il dialetto bene come l’inglese, per dimostrare che i piedi sono ben piantati nel territorio, con la possibilità di guardare, e parlare, al mondo”.

Pubblicato il 30/7/2009 alle 12.42 nella rubrica Notizie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web